Convegno organistico “Varianti d’autore. Percorsi compositivi organistici nel secondo Novecento italiano”

Tu sei qui

da Lunedì, 29 Maggio, 2017 - 14:30 a Martedì, 30 Maggio, 2017 - 12:30
santuario del Conservatorio Statale di Musica "Guido Cantelli"

per iniziativa del Conservatorio di Novara

Interpreti: Relatori: Roberto Antonello, Silvia Chiesa, Piero Mioli, Lorenzo Bonoldi, Marco Peretti, Marco Ruggeri, Antonio Colasurdo, Paolo Delama, Silvia Bianchera Bettinelli, Alberto Donini, Valentino Donella

Organizzatore / Partners:
Conservatorio Statale di Musica "Guido Cantelli" di Novara
* * *

NOVARA

29-30 MAGGIO 2017

Auditorio del Conservatorio “G. Cantelli” di Novara

 
CONVEGNO ORGANISTICO
“Varianti d’autore. Percorsi compositivi organistici nel secondo Novecento italiano”



Un convegno scientifico con i maggiori studiosi oggi in attività, dedicato all’organo e alla sua letteratura, con un Concerto tenuto dal M° Giancarlo Parodi http://www.organieorganisti.it/utenti/giancarlo-parodi in San Gaudenzio.

Organizzato all’interno della rassegna del progetto d’Istituto “Tasti neri, tasti bianchi”, il convegno che avrà luogo presso l’ISSM “G. Cantelli” nelle giornate di Lunedì 29 e Martedì 30 testimonia l’interesse che da sempre il “Cantelli” mostra nei confronti della ricerca musicologica. Due giornate dedicate all’Organo e alla sua letteratura più “segreta”, come quella del secondo novecente.

Queste a tal proposito, le dichiarazioni del M° Prof. Marco Ruggeri, organizzatore – insieme al prof. Alberto Viarengo – della rassegna: “L'idea di un Convegno sulla musica organistica italiana nel secondo Novecento è nata come sintesi di vari progetti che il Conservatorio "Cantelli" di Novara sta portando avanti da anni, grazie anche al personale interesse dei Direttori Ettore Borri prima, e poi Renato Meucci: varie iniziative sulla musica contemporanea, il progetto "Tasti bianchi tasti neri" dedicato alla musica italiana per pianoforte e organo dell'Otto e Novecento (che ha già prodotto due Convegni alcuni anni fa) e, non ultimo, la costruzione imminente di un nuovo organo a canne, che sarà pronto entro l'anno. Più di tutti, però, l'amicizia con il maestro Giancarlo Parodi, che più volte ha tenuto masterclass per il nostro Istituto, ha fatto coltivare l'idea di uno studio e un approfondimento sulla musica per organo composta in Italia negli ultimi 60 anni, un repertorio imponente, ancora poco conosciuto, di cui lo stesso Parodi è stato sovente interprete e promotore. Dunque, da tutto ciò, si è man mano definito questo significativo incontro cui hanno prontamente aderito illustri studiosi, musicologi e organisti italiani nel desiderio di riunire le loro conoscenze sul repertorio organistico italiano contemporaneo. Edizioni e studi certo non mancano, ma si presentano in modo spesso disarticolato se non nascosto: dunque il nostro scopo è quello di offrire una visione complessiva sintetica, ovviamente non esaustiva, ma comunque in grado di delineare nei suoi tratti principali un momento non trascurabile della recente cultura musicale italiana. I relatori illustreranno vari aspetti di autori quali Bartolucci, Dalla Vecchia, Migliavacca, Zardini, Bettinelli, Donella, Santucci, Vitone, Viozzi, Marcianò, Facchinetti e tanti altri: spunti di biografia, ricordi personali, analisi e critica musicale. Per tutti, infine, verrà redatto il catalogo completo delle opere organistiche. Il convegno gode del patrocinio della Società Italiana di Musicologia”.

Al termine della prima giornata, Lunedì 29 maggio, alle ore 21.00, avrà luogo un concerto per organo tenuto dal Maestro Giancarlo Parodi, dal titolo: “alcuni aspetti del novecento organistico”. In programma musiche di Kennet Leighton (Pæan), Jean Langlais (Adoration), Petr Eben (Fantasia prima), Douglas Mews (Gigue de Pan), Ross Lee Finney (Fantasia so lang as the mind keeps silent), Nino Rota (Sonata), Niccolò Castiglioni (Preludio, corale e fuga), Georgi Mushel (Aria e Toccata).

 Questo il programma dettagliato del Convegno con gli interventi dei relatori:
 

CONVEGNO
“Varianti d’autore. Percorsi compositivi organistici nel secondo Novecento italiano”

29 maggio: Auditorium del Conservatorio “G. Cantelli”, ore 14.30-18 

Roberto Antonello, Conservatorio di Vicenza - http://www.organieorganisti.it/roberto-antonello
Giulio Viozzi e la scuola triestina

Silvana Chiesa, Conservatorio di Alessandria
La musica per organo di Sergio Marcianò: tra fede, tradizione e ricerca

Piero Mioli, Cappella Musicale di S. Maria dei Servi di Bologna
Organi e nostalgie. La musica di Padre Pellegrino Santucci

Lorenzo Bonoldi, Teatro alla Scala - http://www.organieorganisti.it/utenti/lorenzo-bonoldi
Le architetture organistiche ceciliane di Domenico Bartolucci

Marco Peretti, Conservatorio di Venezia
Wolfango Dalla Vecchia, la musica sull’organo percorso per Dio

ore 21: Basilica di S. Gaudenzio - Concerto d’organo
organista: Giancarlo Parodihttp://www.organieorganisti.it/utenti/giancarlo-parodi



30 maggio: Auditorium del Conservatorio “G. Cantelli”, ore 9.30-12.30

Marco Ruggeri, Conservatorio di Novara - www.organieorganisti.it/marco-ruggeri
Le composizioni per organo dedicate a Giancarlo Parodi

Antonio Colasurdo, Conservatorio di Campobasso - http://www.organieorganisti.it/antonio-colasurdo
Nicola Vitone: sacerdote, artista e maestro

Paolo Delama, Istituto Diocesano di Musica Sacra di Trento
La produzione organistica di Terenzio Zardini - www.terenziozardini.eu

Silvia Bianchera Bettinelli, Brescia
Le antiche forme organistiche secondo la personalità compositiva di Bruno Bettinelli

Alberto Donini, Scuola Diocesana di Musica Sacra di Brescia
Rigorose scorribande: considerazioni su alcune composizioni organistiche di Giancarlo Facchinetti

Valentino Donella, Verona - http://www.organieorganisti.it/valentino-donella
Le mie composizioni per l’organo