Un organista agli amici francesi (parte 1)

Questo nuovo spazio è rivolto a chiunque svolga attività di organista a qualsiasi titolo, nonché a coloro che seguono il mondo dell'organo e della musica organistica come semplici appassionati.

Attendiamo con piacere le vostre iscrizioni e suggerimenti per dibattere qualsiasi argomento che vi stia a cuore.

Un organista agli amici francesi (parte 1)

Messaggioda samueleave » 19/11/2015, 1:11

In ogni cultura il suono-musica è verità antropologica fondativa, il più delle volte azione creativa primordiale (Schneider). "Musicale è l'uomo, essenzialmente [...]. L'idea, germinata mediante l'innesto della concezione greca dell'ethos nel germe cristiano di un nuovo umanesimo del logos e del pathos, costituisce il vettore principale della nostra storia musicale. Si può dire, anzi, che la nostra musica ha una storia, e non solo una tradizione, perché in essa il canto espressivo della parola ha scavato il solco di un‘intrinseca alleanza del pensiero e degli affetti, capace infine di articolarsi – ormai ben oltre la parola – nella densità e nella complessità di un affascinante discorso dello spirito con se stesso. La concezione cristiana del tempo di senso compiuto, derivata dalla sua cristologia, e l’idea della comunità di soggetti responsabili, derivata dalla sua ecclesiologia, hanno fornito l’architettura ospitale per una cultura musicale creativa, sempre straordinariamente recettiva nei confronti dell’alleanza di ragione e sentimento." (P. Sequeri, La risonanza del Sublime).

“Non esiste altro principio che il rispetto per la vita; non si può dire che l’umanità realizzi un fine nel mondo: essa stessa è il suo fine […]. Quando cediamo all’odio ed eludiamo i buoni principi, avvertiamo in modo netto che stiamo sbagliando concettualmente, anche se ci è chiaro di agire non soggettivamente ma per fondati motivi […]. Siamo, dunque, sulla via della bancarotta spirituale: nient’altro divora così profondamente la nostra anima e ci manda in rovina. Quando ci inabissiamo nella notte del mondo, scintillano su di noi le meravigliose parole del Signore: << Amate i vostri nemici; benedite coloro che vi maledicono; fate bene a quelli che vi odiano; pregate per quelli che vi offendono e vi perseguitano, affinchè siate figli del Padre vostro che è nei cieli >> e l’insegnamento dell’Apostolo: << Se il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli da bere: poichè, facendo così, radunerai carboni accesi sul suo capo >>.” (A. Schweitzer, Sermone del 16.03.1919 sul Rispetto per la Vita). [segue]
samueleave
 
Messaggi: 0
Iscritto il: 10/07/2013, 14:18

Torna a Benvenuto nella nuova piazza dedicata agli organisti e agli appassionati d'organo italiani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

cron