Giovanni Paolo II: la musica sacra favorisce l'attiva partecipazione

Tu sei qui

Autore: Giovanni Paolo II

Lettera apostolica «Spiritus et sponsa»

nel XL anniversario della costituzione "Sacrosanctum concilium" sulla sacra liturgia

Città del Vaticano
4. «A proposito poi delle diverse realtà implicate nella celebrazione liturgica, un'attenzione speciale la Costituzione presta all'importanza della musica sacra. Il Concilio la esalta indicandone quale fine "la gloria di Dio e la santificazione dei fedeli". In effetti, la musica sacra è un mezzo privilegiato per facilitare una partecipazione attiva dei fedeli all'azione sacra, come già auspicava il mio venerato predecessore San Pio X nel Motu proprio Tra le sollecitudini, del quale quest'anno ricorre il centenario. Proprio questo anniversario mi ha offerto recentemente l'occasione di ribadire la necessità che la musica, secondo le direttive della Sacrosanctum Concilium, conservi e incrementi il suo ruolo all'interno delle celebrazioni liturgiche, tenendo conto del carattere proprio della Liturgia come della sensibilità del nostro tempo e delle tradizioni musicali delle diverse regioni del mondo».

- testo completo sul sito del Vaticano: http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/apost_letters/documents/h...
contenuto inserito da: - Segreteria OrganieOrganisti.it