Articoli

Tu sei qui

Ritratto di olimaioc

L'organo in Italia: questo sconosciuto

Il re degli strumenti musicali è, a livello popolare, pressoché misconosciuto e, a livello ecclesiale, limitato al (sempre più misero) ruolo che occupa all'interno del culto divino della Chiesa cattolica.
Ritratto di olimaioc

Ogni due organi restaurati si finanzi un organista

“Ogni due organi restaurati si finanzi un organista”
 
di Fausto Caporali [*]

Ritratto di olimaioc

Nel bicentenario della morte di Giuseppe II Serassi

A due secoli dalla morte del bergamasco Giuseppe II Serassi, tra i maggiori esponenti che la storia organaria abbia mai avuto, Giosuè Berbenni, insigne studioso della famiglia Serassi e dell'organaria lombarda in genere, presenta un originale profilo biografico.
Ritratto di olimaioc

«Scusi: è Lei il pianista?», ovvero “La soppressione della figura dell'organista titolare nelle chiese italiane del dopoguerra”

Questo testo è stato scritto in occasione della partecipazione dell'autore come relatore al convegno “L'organo a canne nella liturgia” promosso dalla Associazione Italiana Organari in collaborazione con Associazione Italiana Organisti di Chiesa presso la fiera “Koinè” a Vicenza il 14 marzo 2011: esso è la sintesi della medesima conferenza tenuta dall'autore stesso a Lugano il 12 maggio 2011 nell'ambito delle “Conversazioni musicali in Mansarda” promosse dal Conservatorio della Svizzera Italiana in collaborazione con ATO – Associazione Ticinese degli Organisti.

 
Ritratto di olimaioc

Giorgio Piombini in memoriam


Davide Masarati ricorda la figura di
 
GIORGIO PIOMBINI
Ritratto di olimaioc

PER UN SINDACATO O ALBO PROFESSIONALE DEGLI ORGANISTI ITALIANI

* * *
 
[articolo apparso su «Informazione Organistica» 31/2012]
Ritratto di olimaioc

Organi storici e temperamento nella liturgia attuale

Il problema del temperamento degli organi antichi in relazione al loro impiego nella liturgia attuale - 
Ritratto di olimaioc

Perché i Vespri d'Organo?

Perché i Vespri d’organo invece dei tradizionali concerti? La risposta la troviamo al n. 5 della nota orientativa “I concerti nelle chiese” della Commissione Episcopale per la Liturgia del 1988. - 

Pagine