Javier Artigas Pina

Tu sei qui

 

Javier Artigas Pina, nato a Saragozza, inizia i suoi studi musicali giá da bambino come membro della Escolanía de Infantes de Na Sa del Pilar di Saragozza, sotto la guida di J. V. González Valle, che influirá decisivamente nella sua educazione musicale e con il Maestro José Luis González Uriol. Ottiene il Premio Straordinario di Organo. Dopo si perfeziona in Organo con Montserrat Torrent, ricevendo anche le lezioni di M. Radulescu, M.C. Alain, L. Rogg, F.H. Houbard e K. Schnorr, fra gli altri. Attualmente sta portando a termine la sua tesi di ricerca, dedicata alle Glosas rinascimentali nei mottetti per tastiera in Spagna. Con regolarità è invitato ai festival più importanti di música antica, come solista cosí come membro di gruppi da camera come Ministriles de Marsias, Les Sacqueboutiers de Toulouse, I Turchini o Ensemble 415. Recentemente ha collaborato come direttore assistente del Mo. Antonio Florio, nella realizzazione de L’Incoronazione di Poppea di Claudio Monteverdi e de La clemenza di Tito di Wolfgang Amadeus Mozart. Fra le sue registrazioni discografiche come solista, spicca Tañer con Arte e con il gruppo Ministriles de Marsias, il disco Trazos de los Ministriles, e Invenciones de glosas-Antonio de Cabezón. È spesso invitato a giurie di concorsi internazionali di organo. Specialista internazionalmente riconosciuto della musica storica spagnola per tastiera, ha realizzato la nuova edizione e trascrizione delle Obras para teclado di Jusepe Jiménez e di Fray Juan Bermudo, e la nuova edizione critica delle Obras para tecla, harpa o vihuela di Antonio de Cabezón. È Cattedratico di Organo e Clavicembalo del Conservatorio Superiore di Murcia, Accademico della Real Academia de Bellas Artes Nuestra Señora de la Arrixaca di Murcia, Profesor del Corso Internazionale di Musica Antica di Daroca e Professore Invitato della Sezione di Musica Antica della ESMUC (Barcellona). Come responsabile per la Conservazione e Restauro del Patrimonio organistico della Regione di Murcia, è stato titolare della direzione artistica nel recente recupero dell'organo monumentale Merklin-Schültze (1854) della Cattedrale di Murcia. [settembre 2020]