Vincenzo Florio

Tu sei qui

 

Vincenzo FLORIO, diplomatosi con lode in pianoforte nel 2007 presso il prestigioso conservatorio di musica “S. Pietro a Majella” di Napoli, fa il suo esordio sul palcoscenico partecipando nel 2008 alla rassegna musicale “Premio Venezia” presso il teatro “La Fenice”, evento riservato ai migliori diplomati in pianoforte in Italia. Nel biennio 2007-2009 segue i corsi di perfezionamento in pianoforte di 2’ livello, conseguendo il diploma con lode e menzione. Nel biennio 2010-2011 è pianista accompagnatore ai corsi di perfezionamento estivi in flauto traverso del M° C. Liccardi tenutisi presso Gesualdo (AV). Nel 2012 consegue il diploma di clavicembalo presso il conservatorio di musica “S. Pietro a Majella” di Napoli. Nel biennio 2012-2014 segue i corsi di 2’ livello in organo, di nuovo presso il conservatorio di Napoli, conseguendo il diploma con lode e menzione. Durante la sua formazione organistica, partecipa a due importanti seminari di improvvisazione e registrazione tenuti dall’organista J. Guillou. Dall’anno 2014 all’anno 2018 è organista titolare della Comunità Evangelica Luterana di Torre Annunziata (NA). Dall’anno 2017 è docente di pianoforte nei licei musicali italiani. Dal 2008 al 2018, ha tenuto numerosi concerti, alcuni in luoghi di importante interesse artistico, storico e culturale fra i quali si ricorda: Palazzo Parente di Aversa (CE); Palazzo Collacchioni di Capalbio (GR); Cattedrale di Castellammare di Stabia (NA); Chiesa del Corpus Domini di Gragnano (NA); Sala Scarlatti del Conservatorio di musica “S. Pietro a Majella” di Napoli. Fra le sue più importanti esibizioni si ricordano: esecuzione dello “Stabat Mater” di Pergolesi, diretto dal M° F. Aliberti, presso il museo diocesano di Castellammare di Stabia (NA); esecuzione della “Via Crucis” di Liszt, diretta dal M° G. Mallozzi, presso la Sala Scarlatti del Conservatorio di Napoli alla presenza del Cardinale Sepe e diversi ordini religiosi; esecuzione della “Missa Brevis” di N. Rota, diretta dal M° G. Mallozzi, presso la Sala Scarlatti del Conservatorio di Napoli; partecipazione al festival MIMO presso la Mostra d’oltremare di Napoli. [marzo 2019]

 

* * *