Christopher Stembridge

Tu sei qui

Christopher STEMBRIDGE, inglese di origine, si è laureato in lingue all’Università di Cambridge ed ha studiato musicologia all’Università di Oxford. Dopo vent'anni come docente di storia della musica e prassi esecutivaalla National University of Ireland si è trasferito in Italia. Tiene regolarmente masterclass su organi rinascimentali e viaggia ampiamente tenendo conferenze, recital e seminari in Europa, nelle università e conservatori russi e nordamericani dove insegna in vari corsi su organi storici. È stato Professore d'Organo all’Accademia Chigiana di Siena, Professore di Organo e Cembalo alla Scuola Diocesana di Musica di Brescia, ed è Fellow of the Royal College of Organists (Londra). Altri impegni lo hanno visto come docente per un semestre all'Università di Innsbruck e all'Accademia Gnesin a Mosca; ed ha insegnato organo anche alla Summer Academy di Montreal nel 2003. Recentemente ha diretto concerti con il gruppo di musica antica Insula magica a Novosibirsk e con l'Orchestra barocca di Armenia a Yerevan. Si è dedicato soprattutto alla musica antica italiana per organo e cembalo, specializzandosi nella ricerca e nell’esecuzione sulla ricostruzione del cimbalo cromatico, strumento con 19 tasti all’ottava usato in Italia intorno a 1600; ha fatto costruire anche una tastiera (sempre con 19 tasti) secondo quella proposta da Descartes con tutti intervalli puri. Attualmente sta preparando la nuova edizione per Bärenreiter delle opere di Frescobaldi per strumenti a tastiera, per la quale gli è stato assegnato il ‘Noah Greenberg Prize’ della American Musicological Society. Ha curato edizioni delle opere integrali per organo e cembalo dei compositori napoletani Giovanni de Macque ed Ascanio Mayone, come anche dei mottetti e dei Fiori musicali di Frescobaldi. Tra le sue pubblicazioni spiccano una serie di articoli su strumenti italiani con tastiere cromatiche o enarmoniche (apparsi in Performance Practice Review 1992–4) ed il capitolo sull’Italia nel Cambridge Companion to the Organ (Cambridge University Press, 1999). Diverse sono le registrazioni su CD di musica italiana ed inglese per organo e clavicembalo per le etichette Quilisma, Sfz Music, Ars Musici, Sonart, Deutsche Harmonia Mundi) così come quelle per emittenti radiofoniche europee. [settembre 2014]