Giampaolo Di Rosa

Tu sei qui

Giampaolo Di Rosa è discepolo dei maestri Viviana Buzzai e Fausto Di Cesare (pianoforte), G. Kaunzinger (organo), G. Wilson (cembalo e prassi dell’interpretazione storica), J. Guillou (interpretazione organistica), Mons. V. Miserachs (contrappunto e fuga), J. P. Oliveira (teoria e analisi musicale).

Studi svolti in Italia, Germania, Francia e Portogallo, conseguendo sette titoli e diplomi, tra cui il Master in performance (2002) e il Dottorato in analisi musicale approvato all’unanimità (2007).

Nel 2006 ha eseguito il ciclo integrale delle Sonate per pianoforte di W. A. Mozart e nel 2008 i grandi cicli organistici di O. Messiaen. Nel 2010 ha eseguito l’integrale dell’opera organistica di J. S. Bach in 15 concerti e nel 2012 quella di J. P. Sweelinck. Attualmente sta eseguendo in più concerti alla Cattedrale di Leon in Spagna l’opera integrale per organo di Olivier Messiaen.

Il suo repertorio comprende ogni epoca includendo l’improvvisazione pianistica, organistica e cembalistica, le proprie composizioni e la musica contemporanea sino ad oggi.

Concertista, improvvisatore e compositore, ha esercitato per una decade la docenza in qualità di professore di organo, improvvisazione e analisi dell’Università Cattolica Portoghese di Porto, e di improvvisazione strumentale, analisi e storia della musica del secolo XX e XXI presso l’Università del Minho di Braga, Dipartimento di musica dell’Istituto di lettere e scienze umane.

E’ invitato regolarmente per master di improvvisazione pianistica e organo all’Istituto Politecnico di Macao (Cina).

Attivo in numerosi ambiti di ricerca europei, con un ampio catalogo di opere - composte principalmente per organo e musica da camera con organo - discografia e pubblicazioni a carattere scientifico.

Nel 2010 è stato insignito, dal Presidente della Repubblica Portoghese, dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine del Principe Enrico il Navigatore, per i suoi meriti legati alla divulgazione della cultura musicale organistica per il Portogallo, in ambito ecclesiastico e internazionale. [febbraio 2017]

 

* * *