Lionel Rogg

Tu sei qui

 

La carriera organistica di Lionel ROGG inizia all'insegna di Johann Sebastian Bach con l'esecuzione integrale delle composizioni del Kantor di Lipsia presentata, all'età di venticinque anni, in una serie di dieci concerti alla Victoria Hall di Ginevra. Tale fu il successo della manifestazione che immediata conseguenza ne fu la sua registrazione discografica. Dopo di allora, L. Rogg ha suonato in tutto il mondo, soprattutto come organista, ma occasionalmente anche come cembalista. Durante questa intensa attività concertistica ha tenuto concerti in tutti i paesi dell'Europa, dell'America del Nord e del Sud, in Russia, in Australia, in Giappone e in Korea. La sua discografia comporta non meno di tre versioni integrali delle opere per organo di J.S. Bach, le registrazioni integrali delle opere per organo di Buxtehude, Couperin, Grigny, Brahms e numerosi dischi dedicati a Frescobaldi, Liszt e Reger. Con la sua incisione dell'Arte della Fuga di Bach ha ottenuto nel 1970 il "Grand Prix du Disque" dell'Académie Charles Cros e la sua integrale di Buxtehude il "Deutscher Schallplattenpreis" nel 1980. Docente di Organo e d'Improvvisazione presso il Conservatorio di Ginevra (fino al 2002), ove il suo insegnamento è stato seguito da allievi provenienti da tutte le parti del mondo, è ancora frequentemente invitato a tenere corsi di interpretazione o d'improvvisazione (in particolare alla "Royal Academy of Music" di Londra). Più recentemente L. Rogg ha sviluppato un'intensa attività di compositore. Nel 1989 ha ricevuto la Laurea "Honoris causa" dall'Università di Ginevra. [novembre 2015]