Veneri Alessandro

Tu sei qui

Residenza:
Urbino (PU)
Curriculum breve:

Alessandro Veneri è nato ad Urbino (PU) nel 1988. Nell’anno accademico 1999/2000 è stato ammesso al Conservatorio Statale di Musica “G. Rossini” di Pesaro e si è iscritto al Corso di Organo e Composizione Organistica Sperimentale nella classe del M° Marco Arlotti, con il quale nel giugno 2010 si è diplomato brillantemente con il massimo dei voti e la lode. Ha seguito vari corsi di perfezionamento e masterclasses sotto la guida di docenti di fama internazionale. Nel 2005 è stato nominato membro della Commissione Liturgica dell’Arcidiocesi di Urbino - Urbania - Sant’Angelo in Vado. Dal 13 luglio 2003 è Organista della Basilica Cattedrale di Urbino e collabora con la Schola Cantorum della Cattedrale. In seguito al conseguimento del Diploma in Organo e Composizione Organistica, l’Arcivescovo di Urbino - Urbania - Sant’Angelo in Vado, S. E. Mons. Francesco Marinelli, il 7 ottobre 2010 lo ha nominato all’ufficio di Organista Titolare della Basilica Cattedrale di Urbino e responsabile degli organi Gaetano Callido/Luigi Giudici XVIII/XIX sec. e Pacifico Inzoli 1889 della Cattedrale. Dal dicembre 2009 è anche Organista della Chiesa della SS. Annunziata extra muros sempre ad Urbino, dove suona un antico organo positivo costruito da Francesco Traeri nel 1715, unico esemplare nelle Marche. Nel febbraio 2011 è stato chiamato dall’Arcivescovo a fondare, insieme al M° don Daniele Brivio, l’ufficio di Musica Sacra per l’Arcidiocesi di Urbino, con il compito di fondare e costituire un Coro Diocesano, di cui è attualmente l’organista, con lo scopo di uniformare il repertorio delle varie realtà corali dell’Arcidiocesi attraverso la formazione. Inoltre, insieme al Capitolo dei Canonici della Cattedrale, sta facendo un lavoro di catalogazione, studio e riordino di tutte le musiche presenti nell’Archivio Capitolare. Svolge un’intensa attività concertistica, iniziata nel 2004, sia come organista solista sia in duo con cantanti od altri strumentisti. Promotore di restauri di organi storici e non solo di Urbino, attualmente, mosso da un profondo interesse per l’organologia, sta conducendo una ricerca storica ed archivistica sugli organi presenti nel territorio comunale della città di Urbino a partire dal XV secolo fino ad oggi. Recentemente ha portato a termine una catalogazione di tutti gli organi presenti sul territorio dell’Arcidiocesi di Urbino - Urbania - S. Angelo in Vado. Inoltre ultimamente sta collaborando con l’Organaro Luciano Peroni di Pesaro ad alcuni lavori di restauro di organi. Fra questi meritano particolare menzione l’organo costruito nel XIX secolo da Costantino Mazzia per la Chiesa Parrocchiale di Vestignè (TO) e l’organo costruito da Francesco Traeri nel 1715 per una chiesa di Imola e ricollocato dopo il restauro (2009/2010) nella Chiesa Parrocchiale della SS. Annunziata extra muros ad Urbino. Il recupero di questo prezioso strumento è stato particolarmente rilevante in quanto è l’unico organo della scuola bolognese del XVIII secolo superstite nelle Marche. [maggio 2012]

 

Organista presso:
Cattedrale di Urbino
Ritratto di ale.veneri